Traffico nelle Alpi

La tratta del Brennero è il passo più intensamente trafficato di tutto l’arco alpino, sia per quanto concerne i veicoli su strada che per il trasporto su rotaia. Il volume di merci che passa per il Brennero rappresenta il 30% di tutto il traffico nord-sud nell’arco alpino.
La quantità di merci trasportata è di ca. 45 tonnellate nette, di cui ca. il 70% su gomma e ca. il 30% su rotaia. Per il passo del Brennero transitano più di 2 milioni di mezzi pesanti. Circa 240 treni al giorno viaggiano sulla linea esistente, la metà dei quali sono treni merci.

Ferrovia del Brennero

La linea ferroviaria esistente tra Bolzano e Innsbruck è stata realizzata tra il 1864 e il 1867 da ca. 10.000 operai. Per poter superare i notevoli dislivelli è stato necessario allungare il percorso, realizzando gallerie strette a St. Jodok e Fleres.
Nonostante i notevoli lavori di ripristino sulla rampa sud eseguiti negli anni Novanta e sulla rampa nord nel 2012, le pendenze esistenti sul passo del Brennero, alto 1370 m, causano difficoltà notevoli al giorno d’oggi per il traffico passeggeri e soprattutto per il trasporto di merci. L’infrastruttura non è più al passo con i tempi.

Dimensione politica trans-regionale

La premessa necessaria per lo spostamento modale da strada a rotaia del traffico lungo il corridoio del Brennero è una dimensione politica trans-regionale. Le singole regioni possono e devono introdurre misure sul traffico a tutela della salute e l’Unione Europea deve fare in modo che tal misure non abbiano effetti discriminanti. L’aspetto fondamentale è che la salute della popolazione debba venire prima della libertà di movimento delle merci e che il diritto comunitario non possa essere preposto al diritto nazionale. Si tenta pertanto a livello europeo di ottenere uno spostamento su vettori di trasporto più compatibili con l’ambiente soprattutto su tratti più lunghi come il corridoio del Brennero.

Comunità d’Azione Ferrovia del Brennero

La Comunità d’Azione Ferrovia del Brennero (CAB) è un organismo interregionale che raccoglie le Province, le Regioni e le Camere di Commercio di Verona, Trento, Bolzano, Tirolo e Baviera. Lavorando in rete in Italia, Austria e Germania e con le istituzioni europee, è possibile influenzare le decisioni per l’espansione della ferrovia in modo favorevole alla popolazione confinante e per l’economia regionale.

La CAB si impegna per il miglioramento del traffico ferroviario sulla tratta esistente da Monaco a Verona e per la realizzazione di nuove tratte della linea. I membri della CAB si incontrano con regolarità per le riunioni della Commissione tecnica e per l’annuale Conferenza dei Presidenti.

Piattaforma Corridoio del Brennero

La Piattaforma Corridoio del Brennero – Brenner Corridor Platform (BCP) è un ente internazionale di esperti composta da rappresentanti di Germania, Austria e Italia, delle Regioni della Baviera e del Tirolo, delle Province di Bolzano, Trento e Verona, dei gestori ferroviari dei tre Stati interessati, da BBT SE e della CAB.
Per sfruttare in modo ottimale il nuovo collegamento ferroviario del Brennero è necessario che tutti i flussi delle merci a nord e a sud del Brennero siano collegati, formando una “catena logistica” (‘logistic chain’). A tal fine, la BCP elabora proposte che riguardano il miglioramento dell’infrastruttura, la gestione delle tracce ferroviarie, la movimentazione nei terminal, le questioni relative all’interoperabilità nonché la logistica, l’ambiente e anche la politica.